La Pasqua con Rodari nel suo centenario.

Nel 2020 si celebra il genio della fantasia che ha incantato ogni bambino, ma anche tanti adulti.Gianni Rodari è  lo scrittore italiano per l’infanzia che più di ogni altro ha saputo capire i bambini e liberare la loro fantasia.

Abbiamo scelto due sue filastrocche poetiche sulla Pasqua, cercando e trovando un legame con questo difficile Tempo del virus.

La Pasqua con Rodari nel suo centenario.

Nel 2020 si celebra il genio della fantasia che ha incantato ogni bambino, ma anche tanti adulti.Gianni Rodari è  lo scrittore italiano per l’infanzia che più di ogni altro ha saputo capire i bambini e liberare la loro fantasia.

Abbiamo scelto due sue filastrocche poetiche sulla Pasqua, cercando e trovando un legame con questo difficile Tempo del virus.

 

CAMPANE DI PASQUA

perché le campane oggi suonano comunque, ancor più di sempre.


Campane di Pasqua festose
che a gloria quest’oggi cantate,
oh voci vicine e lontane
che Cristo risorto annunciate,
ci dite con voci serene:
“Fratelli, vogliatevi bene!
Tendete la mano al fratello,
aprite la braccia al perdono;
nel giorno del Cristo risorto
ognuno risorga più buono!”
E sopra la terra fiorita,
cantate, oh campane sonore,
ch’è bella, ch’è buona la vita,
se schiude la porta all’amore.


DALL’UOVO DI PASQUA

perché un uovo per i più piccini deve esserci anche oggi.

 

Dall’uovo di Pasqua
è uscito un pulcino
di gesso arancione
col becco turchino.
Ha detto: “Vado,
mi metto in viaggio
e porto a tutti
un grande messaggio”.
E volteggiando
di qua e di là
attraversando
paesi e città
ha scritto sui muri,
nel cielo e per terra:
“Viva la pace,
abbasso la guerra”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Pasqua con Rodari nel suo centenario.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *